I suoi lavori sono popolati di esseri enigmatici e simbolici, sono metafore e archetipi, sono immagini primordiali che pescano da mondi lontani, dal Medioevo e da Bruno Munari. Romana classe 1975 si è inizialmente fatta conoscere soprattutto come street artist. Lo stile di Camilla è essenziale ed immediato, senza inutili fronzoli. Il simbolismo e la teoria dell’evoluzione sono i temi portanti della sua ricerca. Spesso le mie figure sono enormi e ai loro piedi ci sono piccole architetture in primo piano. Una prospettiva al contrario. Un po’ come succedeva nell’arte egizia. Alcuni dei suoi (innumerevoli) clienti: Fidenza Village, Adidas, Rolling Stones, Sammontana. Ha poi pubblicato diversi libri per l’infanzia.

Visualizzazione di tutti i 13 risultati

Active Filters: Clear Filters